Guardia Particolare giurata: Caratteristiche e giuramento

Con il termine Guardia particolare Giurata si identifica una figura professionale operante nel settore della vigilanza privata in possesso di un apposito decreto di nomina rilasciato dalle autorità statali competenti.

I requisiti da possedere, indicati dall’art. 138 del TULPS, per poter diventare una guardia giurata sono:

  • essere cittadino italiano o di uno Stato membro dell’Unione europea;
  • avere raggiunto la maggiore età ed avere adempiuto agli obblighi di leva;
  • sapere leggere e scrivere;
  • non avere riportato condanna per delitto;
  • essere persona di buona condotta morale;
  • avere carta di identità;
  • essere iscritto alla cassa nazionale delle assicurazioni sociali e degli infortuni sul lavoro.

Il Decreto di riconoscimento della qualifica ha validità biennale e viene rilasciato dal Prefetto a seguito di giuramento effettuato dalle Gpg davanti allo stesso o suo delegato. L’attuale formula del giuramento, previsto dal R.D. 635/1940 e modificata con D.P.R 4 agosto 2008, n. 153 recita:

“Giuro di osservare lealmente le leggi e le altre disposizioni vigenti nel territorio della Repubblica e di adempiere le funzioni affidatemi con conoscenza e diligenza, nel rispetto dei diritti dei cittadini”

Solo il datore di lavoro del richiedente, ovvero l’istituto di vigilanza in cui l’aspirante Gpg presterà il proprio lavoro, può presentare la domanda alla Prefettura per il riconoscimento.

Funzioni, poteri e competenze

E’ compito della guardia giurata “riconosciuta” svolgere attività di sorveglianza e vigilanza a tutela e custodia di beni mobili e/o immobili  appartenenti a persone fisiche, soggetti di diritto privato e/o pubblico, rivestendo la qualifica di incaricato di pubblico servizio.

Non può operare a tutela della persone in quanto tale funzione è di competenza esclusiva delle forze di polizia ma può redigere verbali (giuridicamente rilevanti) relativi al servizio a cui è preposta.

E’ anche di competenza delle Gpg l’espletamento del servizio di sicurezza negli aeroporti, porti, stazioni ferroviarie, custodia – trasporto – scorta valori e contanti, vigilanza presso tribunali, edifici pubblici, centri direzionali, industriali o commerciali, installazioni militari ed ecc.

Tutte le guardie giurate Federalpol sono dotate di porto d’armi, nello specifico: viene concesso dal Prefetto per difesa personale attraverso il rilascio di un libretto, avente durata di sei anni e di una licenza da rinnovare ogni due anni.

Corso gratuito per aspiranti guardie giurate

Federalpol, da sempre sinonimo di eccellenza, ha una particolare attenzione nella selezione e formazione del personale da impiegare come guardia giurata.

Una volta selezionata, l’aspirante Gpg deve partecipare ad un corso formativo della durata complessiva di 48 ore in cui vengono trattati  e spiegati i principali temi giuridici, teorici e pratici relativi alla specifica figura professionale, come previsto dal DM 269/2010.

A conclusione del corso i partecipanti dovranno sostenere un esame finale a cui seguirà, per coloro che lo hanno superato, la consegna di relativo attestato.

Federalpol organizza ed eroga gratuitamente, presso la propria sede operativa di Treglio, i corsi di formazione, previsti dalla legge, per le aspiranti Gpg.

Federalpol Sicurezza sempre con Te